Archivio Assemblee - ps-arbedocastione

Assemblea 2011

Clicca sul link per vedere le foto: www.flickr.com/photos/gidelda/sets/


Verbale dell’Assemblea Ordinaria 2011 della Sezione
 
Ai lavori partecipano 22 persone.
 
1. Nomina del presidente del giorno
Come da statuto dirige i lavori assembleari il Presidente Sezionale Maurizio Macchi
 
2. Nomina di due scrutatori
Sono proposti e accettati i compagni: Mario Bützberger e Eligio Zappa
 
Il Presidente chiede una modifica all’ordine del giorno, viene proposto d’introdurre le nomine statutarie prima delle eventuali perché un membro di comitato ha cambiato domicilio e ha rassegnato le dimissioni.
L’Assemblea accetta la modifica.
 
3. Relazione del Presidente sezionale
Clicca sul link RelaPres2011.doc per vedere il documento, fa stato la versione verbale 

Il Presidente ha volto lo sguardo al futuro.
La sezione sarà vigile per quanto riguarda la nuova pianificazione del comparto di Castione.
Ha esortato i compagni al voto socialista per le future elezioni Cantonali.
 
4. Relazione del Municipale
Clicca sul link Relazione-Municipale-2011.doc per vedere il documento, fa stato la versione verbale 

5. Relazione del Capogruppo in Consiglio comunale
La relazione è stata divisa in due: la prima parte di Rezia Boggia
(Clicca sul link Relazione-del-capogruppo-2011-Rezia.doc per vedere il documento, fa stato la versione verbale)
e la seconda da Mirto Genini
(Clicca sul link Relazione-del-capogruppo-2011-Mirto.doc per vedere il documento, fa stato la versione verbale)
 
6. Rapporto del Cassiere e dei Revisori; (Chiedere email a Rolando)
I conti della sezione si chiudono con un esercizio in attivo, chi volesse delucidazioni in merito può contattare il cassiere rolando.bonomi@bluewin.ch
I conti della sezione sono stati accettati all’unanimità.
 
7. Nomine statutarie
Il membro dimissionario Vincenzo Mantia viene sostituito dal compagno Livio Cortesi.
 
8. Eventuali.
Alle eventuali interviene la cpmpagna Ornella Buletti, Presidente del Regionale del Bellinzonese, anche lei, come giä fatto da altri chiede ai compagni presenti di votare Socialista e per i cndidati socialisti alle prossime elezioni.
Alla lista dei candidati del Bellinzonese si sono aggiunti/e altri/e 3 candidati/e e risulta così composta:
 
Bang Henrik Ingegnere forestale ETH 1972 Camorino
Bertolini Kocagöncü Antonella laboratorista medica 1963 Robasacco
Boggia Rezia sindacalista VPOD. Co-pres. Coordinamento donne della sinistra 1963 Arbedo
Branda Mario avvocato 1960 Bellinzona
Buletti Ornella assistente di studio medico. Pres. PS Bellinzonese 1959 Giubiasco
Del Don Gabriele Docente. Municipale 1957 Arbedo
Fischer Torricelli Claire 1957 Bellinzona
Fontana Letizia storica 1984
Frick Orietta casalinga 1949 Bellinzona
Jorio Gilbert 1967 Pianezzo
Kandemir Bordoli Pelin operatrice sociale. Deputata GC. Vicepresidente PS 1976 Bellinzona
Malacrida Roberto medico. Deputato GC. 1948 Bellinzona
Minoli Claudia Impiegata amministrativa Pro Infirmis 1957 Bellinzona
Robertini Alessandro docente SUPSI 1959 Sementina
Tettamanti Claudio "Tap" docente indipendente 1955 Bellinzona
Vanza-Lafranchi Maruska docente educazione fisica 1962 Bellinzona
Zufolo Gionata studente SSPSS indipendente 1992 Bellinzona
 
Inoltre invita le compagne e i compagni alla festa che si terrà il 13 febbraio al Mercato Coperto di Giubiasco, la festa inizierà alle 11.30 con un pranzo a cui sarà seguita una parte politica e un concerto di una band.
 
Alle eventuali intervengono pure i candidati al Consiglio di Stato: Chiara Orelli Vassere, Roberto Sandrinelli e Mario Branda e il candidato al Gran Consiglio: Fabio Canevascini.
 
Il Presidente chiude l’assemblea e augura a tutti i presenti una buona serata.
 
La segretaria
Mariangela Lafranchi
 
Alla cena che ha seguito l’Assemblea hanno presenziato 36 compagne/i e simpatizzanti

Assemblea 2010


Foto Assemblea e cena 2010

Pubblicate da Gabriele Del Don (gidelda)  Scatti di Gabriele Del Don e Rolando Bonomi
Clicca sul link: Foto Assemblea e cena 2010 e seleziona Slideshow per vederle in sequenza


Verbale dell’assemblea del 16 gennaio 2010
 
1. Nomina del presidente del giorno
Alla presenza di una ventina di compagni e di Igor Cima per la direzione del PS cantonale, l’Assemblea è stata diretta dal presidente Maurizio Macchi.
Una nota: in sala erano presenti quattro ex presidenti, Angelo Bertolini, Emilio Lunghi, Gabriele Del Don e Paola Zufolo-Darani.
 
2. Nomina di due scrutatori
A scrutatori sono proposti e accettati: Eligio Zappa e Nani Totti.
3. Relazione del Presidente sezionale
Care campagne, cari compagni, cari simpatizzanti,
 
l’anno che si é appena chiuso si è rivelato, sul piano locale, politicamente abbastanza tranquillo.
 
La Sezione si è riunita con regolarità per, da una parte, lavorare all’attuazione degli obiettivi che si era posta ad inizio legislatura e, d’altra parte, per mettere in atto quei propositi che vi avevo illustrato nella mia relazione dello scorso anno, primo fra tutti quello di accrescere la propria visibilità politica.
 
Per quanto riguarda il primo aspetto, vi segnalo in particolare - e Mirto mi perdonerà se anticipo forse brevemente alcuni dei contenuti del suo intervento -, che ci siamo fatti promotori di una mozione tendente a istituire, finalmente anche nel nostro Comune, la figura del docente specializzato in educazione fisica, mozione che ha ottenuto l’adesione di un’ampia maggioranza di consiglieri comunali appartenenti a tutti gli schieramenti partitici, ciò che lascia ben sperare per quel che dovrebbe essere il logico epilogo.
D’altro canto, vi ricorderete che, sul finire della scorsa legislatura, tre nostre consigliere avevano presentato una mozione tendente alla creazione di uno sportello sociale comunale. Nonostante l’opposizione di un Municipio, la Commissione delle Petizioni l’ha accettata all’unanimità dopo averla modificata nel senso che l’assunzione di un operatore sociale a tempo parziale verrebbe limitata, a scopo sperimentale, ad un periodo di un anno. La mozione è quindi stata discussa in coda al CC dello scorso dicembre, ottenendo, nella successiva votazione, un risultato di parità, di modo che essa dovrà essere rivotata in occasione di un prossimo CC. I giochi sono dunque ancora aperti. Resta il rammarico che la partita avrebbe potuto essere già conclusa, se non fosse stato per il voltafaccia dell’ultimo minuto di alcuni membri delle Petizioni e per il, per certi versi incomprensibile vista la tematica oggetto della mozione, mancato appoggio del gruppo PPD.
 
Per quanto concerne invece l’attività per così dire“promozionale”, oltre ad avere organizzato i tradizionali momenti di incontro conviviali, utili per mantenere i contatti con la base del partito, la Sezione ha sinora pubblicato due numeri del proprio foglio informativo “Sguardi, rispettando quindi i ritmi che si era prefissata. Credo di poter affermare che si tratta di un “prodotto” tutto sommato piacevole, tenuto conto dei mezzi di cui disponiamo, e una piccola conferma l’ho ottenuta nei giorni immediatamente successivi al Natale quando, passeggiando per il paese, ho ricevuto i complimenti da due persone a me sconosciute che stavano discutendo dei lavori al ponte Ganna. Oso credere che non si sia trattato soltanto di un caso. Se così fosse, ecco che avremmo centrato uno dei nostri obiettivi: quello di informare e di creare dibattito fra la gente.
 
Accanto a “Sguardi” è sempre on-line il nostro sito internet e, al riguardo, esprimo gratitudine a Gabriele per il lavoro di aggiornamento che continua ad assicurare.
 
A conferire lustro alla Sezione, vi è certamente pure la Festa del 1° maggio ad Arbedo, una manifestazione in continua crescita, giunta quest’anno alla sua decima edizione. Per sottolineare l’occasione, stiamo pensando a un programma un po’ speciale, spalmato su tre giorni, la sera del 30 aprile, la giornata del 1° maggio e il pomeriggio del 2 maggio, con momenti destinati a fasce diverse di pubblico. Al riguardo, non posso essere più preciso poiché fattibilità e dettagli sono ancora in via di definizione.
 
Infine, fra le attività che contribuiscono a migliorare la nostra visibilità, ci metto pure la raccolta di firme a sostegno di iniziative popolari e referendum. All’apparenza una seccatura, si tratta invece di un’attività appagante in quanto permette di entrare in contatto diretto con la gente e di conoscerne i bisogni e le preoccupazioni. Lo scorso anno lo abbiamo fatto più volte, ai seggi come pure davanti ai centri commerciali di Castione. Anche quest’anno le occasioni non mancheranno: bisognerà in particolare raccogliere le firme a sostegno delle due iniziative popolari il cui lancio è stato deciso dal Congresso di Svitto dell’ottobre 2009: quella relativa alla creazione di nuovi posti di lavoro grazie alle fonti energetiche rinnovabili e quella tendente all’introduzione di un salario minimo garantito. Si tratta di iniziative che mettono in gioco i nostri ideali, a sostegno di quelle persone che la crisi economica la stanno sentendo sulla loro pelle e che pertanto necessiteranno, a tempo debito, di un importante sforzo di mobilitazione da parte nostra.
 
 
Per concludere voglio ringraziare di cuore tutti coloro che si mettono a disposizione e che dedicano parte del loro tempo libero all’attività politica nei vari consessi: municipio, consiglio comunale, commissioni municipali e organi consortili, nonché alla realizzazione delle diverse attività organizzate dalla Sezione, in particolare i collaboratori del 1° maggio.
 
 
4. Relazione del Municipale
Care compagne, cari compagni e simpatizzanti,
sta per terminare il secondo anno di legislatura, all’interno della compagine municipale regna una buona armonia.
Come già accennato lo scorso anno ogni municipale è più autonomo rispetto alle precedenti legislature nella conduzione del proprio dicastero, questo fa sì che le proposte portate nel gremio municipale non siano imposte dall’alto, ma discusse e condivise da tutti i colleghi.
I temi affrontati in questo anno:
La zona di pianificazione a Castione: stiamo entrando nelle fasi finali con i pianificatori incaricati dal Comune e con il Cantone.
Il fatto di spostare i centri commerciali ad ovest della ferrovia, come apparso oggi sui giornali, non è per sfavorire la popolazione o per spostare gli esistenti centri commerciali, ma per creare nei residenti una miglior qualità di vita. Fondamentale per il municipio, è anche il fatto di creare un’entrata a sud di Castione in modo che il traffico non congestioni l’abitato.
Dopo 7 anni, dai primi contatti con il Cantone, entrerà in funzione l’ala ovest della Casa anziani della Riviera, che ci vedrà come comproprietari, dopo l’ampliamento e che ci permetterà di collocare i nostri anziani.
Da subito i nostri anziani verranno presi in considerazione e allo stesso tempo saranno presi in considerazione i nostri concittadini per i nuovi posti di lavoro che si creeranno con l’ampliamento.
Il Consiglio Comunale sarà chiamato a luglio a ratificare i delegati al Consiglio Consortile.
Da agosto presiedo la Delegazione Sanitaria, in questo periodo di attività ci siamo mossi affinchè il Comune fosse pronto in caso di una pandemia, lo spettro della delegazione non si ferma all’eventualità, oramai quasi remota di un’influenza suina, ma anche all’eventualità di una qualsiasi forma di calamità a livello Comunale.
Il Municipio nell’ultimo anno si è anche attivato nelle collaborazioni intercomunali, fanno stato le ultime decisioni a livello di Consiglio Comunale, che lo hanno portato ad accettare delle convenzioni con altri Comuni Limitrofi. (Ad. esempio la convenzione con Lumino per l’approvvigionamento di acqua potabile in Carrale di Bergamo).
Altre potrebbero seguire: convenzione con le scuole comunali: direzione e interscambio di allievi, ufficio tecnico intercomunale.
Dopo l’allarme sicurezza nei parchi giochi il Comune si è subito attivato per mettere in sicurezza uno dei parchi più frquentati, quello di viale Moesa, stiamo ora aspettando un progetto di ristrutturazione che comporterà un investimento di circa 50'000 Franchi, inerente parco Moesa è appena stato approvato, dal Consiglio Comunale, un credito di 250'000 Franchi per la terza tappa a completazione dello stess, con la creazione di un campo polisportivo aperto a tutta la popolazione.
Ai Consiglieri Comunali un consiglio: abbiate un occhio di riguardo per le opere in costruzione, in progettazione e sulle Mozioni nostre pendenti, tenetevi informati…
Sicuramente qualcosa ho dimenticato, per questo sono a vostra disposizione per domande sugli oggetti che ho trattato nella mia relazione o per altri di vostro interesse.
Grazie dell’attenzione.
 
5. Relazione del Capogruppo in Consiglio comunale
Il gruppo si è riunito regolarmente come sempre l’ultimo giovedì di tutti i mesi, con alcune sedute straordinarie in prossimità dei 2 C.C. e voglio ringraziare subito tutti per l’impegno profuso in ogni occasione.
Quest’anno il C.C. si è riunito per la prima volta il 15 maggio in occasione dei consuntivi 2009 che si sono chiusi con un avanzo d’esercizio di fr. 277’817
Il nostro gruppo li ha approvati, ma nel mio intervento criticavo l’ennesima forte differenza tra preventivi e consuntivi questa volta confortato dalla medesima posizione della commissione della gestione che nel suo rapporto affermava che “ questa forte differenza impedisce una corretta valutazione della situazione reale e delle possibilità e potenzialità del Comune.
Nel mio intervento criticavo ancora una volta questa strana dinamica che secondo noi contribuisce a inibire la progettualità dell'esecutivo e a renderlo diffidente nei confronti di qualsiasi spesa da lui non preventivata
Infine invitavo i colleghi consiglieri comunali e soprattutto i membri delle commissioni valutare attentamente, le nostre due mozioni, quella sull’introduzione dell’insegnante di educazione fisica e quella che propone la creazione di uno “sportello sociale” al quale potrebbero far capo sia gli anziani, sia le persone o le famiglie che vivono situazioni di difficoltà sia i giovani ai quali l’operatore sociale potrebbe proporre durante il tempo libero attività di tipo costruttivo, ricreativo e socializzante.
Questo invito è stato accolto dalla commissione delle petizioni che all’unanimità ha proposto al consiglio comunale di assumere un operatore sociale, con un grado di occupazione del 50% per un periodo di prova di un anno.
Purtroppo l’invito della commissione non è stato sufficiente perché la mozione ottenesse la maggioranza dei voti nel secondo C.C. dell’anno, anche per l’inspiegabile opposizione del gruppo PPD.
Questo secondo C.C., sui preventivi 2010, si è svolto su due serate fiume il 14/15 dicembre. I preventivi si sono chiusi, grazie ad un errore scoperto dal nostro compagno Mimo, con un utile d’esercizio di 14'250 fr.
I nostri interventi critici si sono concentrati sul prospettato aumento della tassa per i rifiuti, sul rifacimento del ponte Bosciarina, sul credito di 44'000 fr. per uno studio di analisi degli stabili comunali che abbiamo contribuito a non concedere, sull’eliminazione del posto di custode presso le scuole elementari.
Abbiamo poi difeso con successo il progetto proposto dal nostro municipale per la realizzazione di un campo polisportivo presso il parco di viale Moesa.
Infine, oltre alla ormai solita lunga sequela di interpellanze targate Pisani, vi è stata una lunga discussione sul tema delle naturalizzazioni che vi risparmio, vista soprattutto il livello degli interventi.
 
6. Rapporto del Cassiere e dei Revisori
I conti della sezione chiudono con un disavanzo di esercizio, chi volesse delucidazioni in merito può contattare il cassiere rolando.bonomi@bluewin.ch
 
7. Punto della situazione sull’organizzazione ABAD (Rezia Boggia)
Rezia ha accennato ai problemi del personale che finalmente dovrebbe ottenere il contratto collettivo di lavoro nel 2011.
L’ABAD ha chiuso con un utile di esercizio sostanzioso, negli ultimi 5 anni ha accantonato circa 1 milione e 200 mila FR.
L’ultima assemblea ha ratificato l’acquisto di Villa Mariotti che diventa così la sede stabile dell’Associazione.
Una parte degli utili sarà destinato alla formazione del personale.
8. Eventuali.
Andreino propone ai compagni Consiglieri Comunali di inoltrare una mozione tendente a fare in modo che gli stabili comunali siano dotati di impianti a energia rinnovabile per il riscaldamento e l’acqua calda.
 
Chiede anche se sia normale che l’Assemblea della Strada Forestale Valle d’Arbedo Monti di Cò, sia chiamata ad accettare i conti consuntivi e non i preventivi.
Gli si consiglia di scrivere in tal senso al Municipio per informarlo di questo modo di agire.
 
Livio chiede se il Municipio abbia valutato la possibilità di utilizzare il campo polisportivo, che verrà costruito in Viale Moesa, anche durante l’inverno integrando nello stesso una pista di pattinaggio.
Gabriele risponde che il Municipio aveva valutato questa opportunità sotto il cavalcavia autostradale, ma l’USTRA ha negato l’autorizzazione, sarebbe interessante sulla piazza del Centro Civico.
 
Il Presidente chiude l’assemblea e augura a tutti i presenti una buona serata.
 
La segretaria
Mariangela Lafranchi

Assemblea 2009

Assemblea del 17 gennaio 2009

 

All’assemblea erano presenti 40 persone tra simpatizzanti e compagni, per la direzione cantonale ha seguito i lavori assembleari il compagno Igor Cima.

 

1. Nomina del presidente del giorno

Come da statuto, l’assemblea è stata diretta dal Presidente sezionale Maurizio Macchi.

 

2. Nomina di due scrutatori

Sono proposti ed accettati, Pablo Casari e Angelo Donati.

 

3. Relazione del presidente sezionale

 

Care campagne, cari compagni,

 

nell’anno che ci siamo appena lasciati alle spalle - che tra l’altro è coinciso con il mio primo di presidenza - sono accaduti avvenimenti di grande rilievo, che sono là a dimostrare, e tutti coloro onesti intellettualmente lo dovranno riconoscere, che il modello di società per il quale noi socialisti ci battiamo, è quello giusto.

 

Nella prima parte dell’anno, vi è stato lo sciopero alle Officine di Bellinzona. Di quei giorni serberemo il ricordo del coraggio avuto da un gruppo di operai nell’opporsi all’arroganza di manager intenzionati a sacrificare sull’altare del profitto un gioiello costruito negli anni grazie ai sacrifici di generazioni di lavoratori e, d’altra parte, il ricordo del grande movimento di solidarietà che ha interessato, una volta tanto, la società tutta, dalle istituzioni alla gente comune, uniti dal sentimento che si stava per compiere l’ennesima ingiustizia ai danni dei più deboli.

 

La seconda parte del 2008, segnata da una crisi finanziaria che in molti hanno definito senza precedenti, che ha innescato, a sua volta, un periodo di recessione che interessa, e interesserà il nostro Paese, così come il resto del mondo occidentale, ha messo a nudo tutti i limiti delle teorie neo-liberiste, generatrici di ingiustizie e disparità sociali, e ha mostrato in quale misura in Svizzera la politica è asservita al potere economico (e qui mi riferisco evidentemente, esempio più recente, al rifiuto - vergognoso - del Parlamento federale di perlomeno vincolare gli aiuti statali al risarcimento dei bonus milionari percepiti negli ultimi anni da diversi dirigenti dell’UBS). Il fatto che non passi settimana senza che vi sia un nuovo annuncio di licenziamenti o di lavoro ridotto, dimostra, una volta ancora, che saranno soprattutto i dipendenti a pagare per gli errori commessi da altri, quando è proprio grazie al loro/nostro lavoro che negli anni scorsi l’economia è cresciuta.

 

Il 2008 è però stato anche l’anno in cui si sono svolte le elezioni comunali.

 

Ritengo che non abbia senso questa sera riaprire il dibattito, di per sé sterile, sulla questione di sapere se il nostro partito abbia perso le elezioni, ritenuto che abbiamo ceduto un seggio in Municipio ed uno in Consiglio comunale, oppure non le abbia vinte, considerato che i due seggi li abbiamo persi soltanto per una manciata di voti.

Ciò che per me più conta é sapere che, in termini percentuali, il partito ha retto (e difatti abbiamo conservato i nostri seggi in commissioni e consorzi), nonostante fossimo confrontati ad un contesto oggettivamente insidioso: vi era da temere l’onda lunga delle elezioni federali dell’autunno 2007 che aveva visto un PS in difficoltà, in particolare sul piano nazionale, vi era l’incognita legata alle conseguenze dell’introduzione del voto senza intestazione di partito (al quale i cittadini hanno in effetti fatto ampio ricorso), vi era stata la scesa in campo di un nuovo partito, l’UDC, e, non da ultimo, dovevamo fare i conti con la rinuncia a ricandidarsi di un municipale e di due consiglieri comunali uscenti.

 

Se il partito ha tenuto, dobbiamo renderci conto che se vogliamo vedere realizzate le nostre idee, l’unica via è quella di aumentare i nostri rappresentati in seno a Municipio e Consiglio comunale e, per fare ciò, dobbiamo adoperarci per allargare la base di consenso del partito.

Quando abbiamo analizzato i risultati delle scorse elezioni comunali, ci siamo trovati tutti d’accordo sul fatto che avevamo un problema di visibilità politica da risolvere. Comunicare con la gente una sola volta ogni quattro anni, nell’imminenza del voto, non basta! Dovevamo insomma fare in modo che il lavoro da noi prodotto, non rimanesse confinato entro le quattro mura del CC. Abbiamo quindi deciso di coinvolgere maggiormente la stampa (ed i primi frutti si sono già visti, se è vero che negli scorsi giorni siamo stati avvicinati da un giornalista del CdT, positivamente colpito dal nostro lavoro) e, soprattutto, di dare vita a un periodico d’informazione e denuncia, il cui primo numero lo riceverete entro la metà del prossimo mese di febbraio. Nelle nostre intenzioni, “Sguardi”, questo è il nome che è stato scelto, verrà pubblicato almeno due volte all’anno e sarà complementare al sito internet della sezione, aggiornato quasi in tempo reale grazie all’instancabile impegno di Gabriele.

 

Permettetemi infine di ricordare che la campagna elettorale è stata pure l’occasione per avvicinare dei nuovi compagni, persone in gamba, che hanno accettato di candidarsi sulle nostre liste e che, seppur non elette (Livio lo è stato grazie ad un brillante risultato personale!), hanno continuato a partecipare, chi in un modo chi nell’altro, alle diverse attività della sezione.

Per alcuni di loro - ma qui non voglio anticipare troppo i tempi - il Comitato vi chiederà di ratificare la loro nomina a cariche interne alla Sezione.

 

Un anno fa mi avete affidato una sezione in buona salute - e di ciò devo dare merito ai presidenti che mi hanno preceduto -, credo di poter dire che nel frattempo abbiamo mantenuto la forma e, quel che più conta, la voglia di fare e, perché no, anche di divertirci. Insomma, visto che questa sera abbiamo con noi dei rappresentanti della Direzione del Partito, li rassicuro, dicendo loro che noi socialisti di Arbedo-Castione non ci sentiamo affatto “tristi”.

 

Il merito di tutto ciò sta nella forza del gruppo ed è per questo motivo che vorrei dire grazie a tutti coloro che ne fanno parte: municipale, consiglieri comunali, membri di comitato, revisori, collaboratori del 1° maggio, ecc., ecc.

È soltanto grazie all’impegno, piccolo o grande che sia, ma comunque sempre apprezzato, di ognuno di voi che la nostra Sezione riesce ad andare avanti con successo.

 

Termino qui la mia relazione e vi ringrazio per l’attenzione.



4. Relazione del Municipale

 

Questo anno di legislatura è stato segnato dalle elezioni Comunali, il nostro partito ha perso un Municipale ed io ho perso una valida spalla all’interno del gremio municipale.

Una perdita che si ripercuote per quanto riguardo lo scambio di opinioni al di fuori delle sedute e sulla condivisione di opinioni e argomenti.

All’interno del Municipio i rapporti di forza non hanno avuto un grande cambiamento, si continua con un rapporto di minoranza rispetto al PLR e questo già si avvertiva nelle precedenti legislature.

Il lato positivo del cambiamento di sindacato è il fatto che tutto non è più centrato su una persona sola , ma ogni municipale ha più spazio di agire all’interno del proprio dicastero.

Questo lo vivo positivamente perché, sebbene le idee devono essere condivise si può agire con più libertà e proporre con meno preclusioni.

Gli argomenti trattati in questo primo anno di legislatura sono principalmente due che hanno e potrebbero avere un peso sulla legislatura 2008-2012.

Il primo è quello delle aggregazioni, dove Municipio e Consiglio Comunale si sono chiamati fuori.

Una nota su questo punto, ero contrario all’unione a otto perché, come si evince dallo studio sarebbe stata monca mancando l’agglomerato a sud della città, ma ero nella minoranza municipale che voleva portare la votazione a livello popolare, un atto democratico che avrebbe dato voce alla popolazione su un tema fondamentale e di interesse generale.

Il secondo è quello inerente la zona commerciale di Castione con tutti i suoi addentellati.

Dovrebbe questo argomento essere evaso nella prossima seduta municipale e, come già anticipato in Consiglio Comunale dal capo dicastero, sfociare in un decisione di zona di pianificazione su tutto il territorio di Castione onde avere il tempo di pianificare il territorio.

In questo modo il Municipio avrebbe il tempo di pianificare lo scomparto industriale commerciale e quello industriale di Castione, in particolare con l’entrata in funzione della nuova stazione TILO per ristudiare anche tutto il problema viario.

Vi ringrazio dell’attenzione e mi rimetto a vostre domande o interessi dell’attività in Municipio.

 

5. Relazione del capogruppo in Consiglio Comunale

L’anno 2008 è stato contraddistinto dalla fine della legislatura 2004/8 e dall’inizio della nuova con la novità principale dell’elezione a sindaco di Luigi De Carli.

La vecchia legislatura è terminata con il CC del 16 aprile sui Consuntivi 2007 che si sono chiusi con un avanzo di esercizio di 275.601 fr.

Durante quella seduta l’unica controversia la si è avuta sul controverso messaggio che prevedeva la concessione di un credito di 940'000 fr. per il rifacimento del Ponte Ganna.

Il nostro gruppo si è opposto a questo credito e ha proposto al CC. il rinvio del messaggio, affinché il Municipio rivedesse tutto il progetto e trovasse una soluzione meno onerosa. Infatti quest’opera, non ci sembrava prioritaria, sulla Traversagna  ci sono ben 6 ponti carrozzabili, tra i quali quello di Pacciaredo sicuramente più importante, anche perché vi transitano i sevizi pubblici e avevamo sottolineato la necessità di procedere prima ad uno studio complessivo sullo stato di tutti i ponti del comune allo scopo di accertare le effettive necessità e priorità d’intervento. Infine il credito avrebbe pesantemente condizionato la gestione investimenti 2009 perché da solo avrebbe costituito una buona fetta del consueto volume d’investimento annuo; la decisione del legislativo uscente avrebbe dunque limitato il margine d’azione delle future autorità comunali.

Non voglio dilungarmi oltre: i liberali hanno fatto di tutto per far passare il credito, ci si è assicurato che lo stato degli altri ponti era soddisfacente e che il ponte di “Pacciaredo” necessitava unicamente della sostituzione dei giunti di transizione, assicurazione smentita poi nella seduta di dicembre con la richiesta di un credito per il rifacimento del ponte Pacciaredo, si sono richiamati all’ordine (sic) 2 consiglieri assenti e li si è fatti venire in tempo per la votazione… Lascio a voi trarre le conclusioni su questa vicenda!

La seduta si è conclusa con una raffica di mozioni ed interpellanze, tra le quali vorrei qui ricordare le nostre, quella intesa ad istituire uno sportello con un operatore sociale a tempo parziale, che abbia il ruolo di sostenere e dare consulenza a giovani, famiglie e anziani e quella che invita ad introdurre un’ordinanza municipale per la prevenzione delle emissioni luminose volta a prevenire l’uso di illuminazioni moleste e dirette verso spazi dove l’illuminazione non è necessaria.

Della seduta costitutiva del nuovo legislativo, che si è svolta il 19 maggio, vorrei ricordare innanzitutto l’elezione a primo cittadino del comune della compagna Rezia Boggia che ha quindi avuto l’onore e l’onere di condurre i lavori di questo primo anno di legislatura, in secondo luogo vorrei ricordare un episodio che la dice lunga su come il baricentro del nuovo legislativo si sia spostato decisamente a destra: la nostra risoluzione che proponeva al CC. di invitare  la popolazione del Comune a respingere l’iniziativa fiscale della lega è stata bocciata!

Il primo CC. della nuova legislatura si è svolto su 2 serate, il 15/16 dicembre. All’inizio della seduta il compagno Reto Menghetti è subentrato alla compagna Paola Zufolo-Darani.

Il preventivo del comune ha chiuso in rosso (-84'400 fr.), ma soprattutto ha evidenziato quello che avevamo paventato nella seduta di aprile: un pesante condizionamento della gestione investimenti dovuto a quella che si potrebbe ormai chiamare “emergenza ponti”, infatti dopo il ponte Ganna ecco da rifare quello di Pacciaredo.

Durante la seduta abbiamo da  una parte ancora una volta puntato l’indice nei confronti della mancanza di visione globale nella pianificazione viaria e del traffico da parte dell’esecutivo, dall’altra ci siamo augurati che il potenziamento  della Direzione dell’UTC  deciso dal Municipio possa favorire una futura migliore gestione delle opere pubbliche comunali.

Il Piano finanziario 2009/12 ha poi evidenziato, oltre quanto precedente rilevato come per i prossimi anni siano previsti altri preventivi in rosso e questo malgrado l’aumento del moltiplicatore dal 87 al 90%.

Altra importante trattanda è poi stata quella relativa al progetto di aggregazione “Corona nord Bellinzona” definitivamente affossata da CC.e Municipio e di cui non vorrei più parlare, a meno di una richiesta in tal senso da parte dell’assemblea.

Alla trattanda riguardante la concessione dell’attinenza comunale c’è poi stato il vergognoso rifiuto della maggioranza del legislativo di accordarla a 3 cittadini turchi assolutamente in regola per poterla ottenere. Questo episodio ha secondo me confermato l’impressione di un CC. spostato a destra che avevo già percepito durante la seduta costitutiva.

Lunghissimo il capitolo “Mozioni ed interpellanze”, qui vorrei semplicemente ricordare la discussione sui problemi viari riguardanti Castione, via Cantonale e la stazione Tilo in primis, e l’interpellanza del compagno Livio Cortesi che chiedeva al Municipio  se è allo studio un ripensamento della pianificazione territoriale di Castione, se sì, se è stata presa in considerazione l’eventualità di introdurre una moratoria per quanto riguarda nuovi insediamenti nell’attuale zona per attività produttive e commerciali.

 

6. Rapporto del Cassiere e dei Revisori.

 

L’esercizio 2008 chiude in perdita. La maggiore uscita è da attribuire alle elezioni Comunali e all’acquisto di una tendina per la festa del 1° maggio.

I conti e la revisione sono accettati all’unanimità.

 

7. Nomine statutarie

 

Per acclamazione sono eletti in comitato: Fabrizio Marchesi, che fungerà da vicepresidente, Sergio Beti e Vincenzo Mantia, quali membri.

Mario Bützberger ha rinunciato all’incarico di revisore dei conti e viene ringraziato dal Presidente per la sua attività che ha svolto per parecchi anni.

In qualità di revisori sono nominati, Rezia Boggia e Domenico Quinzi.

 

8. Eventuali

 

Prende la parola Igor Cima che si complimenta con la sezione per la sua dinamicità e per il modo di essere vicina a tutta la comunità con un’informazione puntuale alla popolazione con il sito internet e la nuova pubblicazione che dovrebbe uscire a febbraio.

Invita i presenti a promuovere il nuovo mensile del PS cantonale,”Confronti” e auspica un buon numero di abbonati. Al termine fa i complimenti ai giovani che si sono avvicinati alla sezione in modo attivo.

 

Vengono chieste informazioni sulla tendina primo maggio e si chiede se è previsto di far pagare un noleggio.

Si spiega che alle società del Comune, se richiesta, verrà prestata gratuitamente agli altri richiedenti si valuterà di volta in volta a dipendenza dell’uso che ne viene fatto.

 

Carlo Lazzarotto chiede come si muove la sezione al riguardo delle energie alternative.

Rezia Boggia risponde che, a livello di Consiglio Comunale, il gruppo si è fatto promotore di due mozioni, una delle quali è già stata accettata dal Municipio.

Carlo vedrebbe anche di buon occhio una gita sezionale nei mesi autunnali, la gita potrebbe avere lo scopo di relazionare con altre sezioni anche della vicina Italia.

 

Visto che non ci sono più interventi il presidente chiude l’assemblea omaggiando Paola Zufolo - Darani per tutto quanto ha fatto per la nostra sezione.

 

Invita poi tutti all’aperitivo offerto dalla sezione e alla cena che seguirà, augurando ai presenti una buona serata.


La segretaria
Mariangela Lafranchi

Assemblea 2008

Ordine del giorno
Assemblea del 19 gennaio al Ristorante STAFFA a Castione
 
Presenze: all’assise erano presenti 25 tra compagne, compagni e simpatizzanti.
Per la direzione del partito era presente Manuele Bertoli.
 
1. Nomina del presidente del giorno
È stato chiamato a dirigere i lavori assembleari il compagno Gabriele Del Don.
 
2. Nomina di due scrutatori
Alla conta delle eventuali votazioni sono stati proposti e accettati
Andreino e Eligio.
 
3. Relazione del presidente sezionale

Care compagne, cari compagni,

Sono passati 8 anni da quando ho assunto la carica di presidente di questa sezione del Partito Socialista.

Sento di poter tracciare un bilancio più che positivo. Gli obiettivi che mi ero imposta sono stati, con il tempo, raggiunti!

La nostra sezione si è fatta conoscere per molteplici avvenimenti. Certo che il maggior evento è il 1.maggio di cui non mi soffermerò se non per ribadire quanto sia divenuto importante anche a livello cantonale.

Anche a livello comunale niente è passato inosservato. Ci siamo fatti conoscere, ci siamo impegnati e divertiti.(penso e lo spero)

Continuando a pensare alla nostra piccola, ma importante, realtà , stiamo preparando la campagna per il rinnovo dei poteri comunali. Comparando i risultati del Consiglio Nazionale, sempre per il nostro comune, non ci sono incertezze: manterremo sicuramente i risultati di 4 anni fa: due municipali e 7 consiglieri comunali. Dobbiamo comunque insistere e non abbassare la guardia: Sergio Beti purtroppo ha deciso di non  ricandidarsi. Chi si metterà a disposizione per il Municipio dovrà veramente impegnarsi e  preparare una bella campagna. Chiaramente anche il consiglio comunale ci sarà una bella gara! Ma mi sento meno preoccupata. Ci siamo impegnati e preparati. Sarebbe sicuramente interessante aumentare la nostra presenza, ma credo che sia sperare troppo. E qui lancio un appello: chi fosse interessato o conosce delle persone a cui farebbe piacere candidarsi e impegnarsi per questa causa, si annunci a Gabriele o a qualsiasi altro compagno al più presto, comunque non oltre il 10 febbraio.

 Sarà sicuramente una campagna in cui si dovranno discutere e valutare dei grossi cambiamenti previsti durante la prossima legislatura. Mi riferisco soprattutto alle aggregazioni. Motivo di grande discussione anche all’interno della nostra sezione. E qui alcuni esponenti hanno un opinione diversa da quelle della maggioranza o minoranza attiva all’interno del partito, complicando la situazione, ma garantendo la discussione più approfondita sulla tematica. Il nostro incarico verso la popolazione sarà impegnativo, ma senza dubbio necessario perché lo scopo è il miglioramento per la maggioranza degli abitanti e non solo per pochi “eletti”.

 

L’anno passato, durante l’assemblea annuale, avevo annunciato nuovamente le mie dimissioni per raggiunti limiti. Infatti secondo gli statuti, il presidente può rimanere in carica durante 6 anni.

Ne sono passati 8, ma posso preannunciarvi che avremo un nuovo presidente.  Sono contenta che abbia accettato la carica e l’impegno e sono convinta che saprà portare una ventata di aria fresca e stimolare la sezione.Si tratta di Maurizio Macchi .Desidero già sin d’ora  ringraziarlo e fargli tanti auguri. Questo cambiamento gioverà sicuramente alla sezione e al partito. Da parte mia, ancora un grazie per l’aiuto e il sostegno che mi avete dato. Mi sono anche e soprattutto divertita.  Sono stati 8 anni in cui mi sono veramente arricchita sia a livello personale e tecnico,  sia a livello di conoscenze e approfondimento umano. Anni pieni di soddisfazioni e di carica umana. Non è sempre stato facile, ma “insieme per riuscire” mi ha accompagnata durante questo tempo. Grazie ancora per il sostegno

Continueremo l’argomento al punto 7 dell’ordine del giorno con le nomine statutarie

 

Non vorrei aggiungere altro anche per lasciar spazio ai compagni e agli eventuali, Vi  ricordo l’aperitivo primaverile- elettorale del 13 aprile al centro civico, vi raccomando di stimolare tutti ad andare a votare una settimana dopo per il rinnovo dei poteri comunali al centro civico.

Gabriele vi esporrà, al volo, le sue idee.

 

Ringrazio per l’impegno di tutti i consiglieri comunale, il lavoro svolto dai Municipali (nostri), comitato, cassiere, segretaria, revisori, e… insomma tutti quanti. E Buona campagna elettorale a tutti.

desidero ringraziare tutti, ma proprio tutti per il lavoro svolto dentro e fuori la Cosa Pubblica.

 
4. Relazione dei Municipali
I due municipale si sono soffermati sui seguenti argomenti

- espansione dei centri commerciali su territorio di Castione

- aumento delle residenze abitative e problemi connessi sia ad Arbedo che a Castione

- progettazione della stazione TILO a Castione

- centralina idroelettrica dell’azienda acqua potabile

- messa in sicurezza delle sorgenti di captazione, introduzione UV generalizzato

- studio sull’aggregazione a ottobre introduzione della tassa sul sacco

- fondazione mulino Erbetta per la ristrutturazione dello stesso
- piano dei trasporti del Bellinzonese


5. Relazione del capogruppo in Consiglio Comunale

Il gruppo si è riunito regolarmente come sempre l’ultimo giovedì di tutti i mesi, con alcune sedute straordinarie in prossimità dei 2 C.C. e voglio ringraziare subito tutti per l’impegno profuso in ogni occasione.

Quest’anno il C.C. si è riunito per la prima volta il 7 maggio.

Dopo l’elezione dell’Ufficio presidenziale, e qui voglio ricordare la brillante elezione a primo vice-presidente della compagna Rezia (speriamo la futura prima cittadina del nostro comune nel 2009!), abbiamo approvato i messaggi relativi ai Consuntivi 2006 che si sono chiusi con un avanzo d’esercizio di fr. 249'287 affiancati da un ammortamento straordinario di fr. 500'000.

Ricordo che nel mio intervento sul consuntivo avevo espresso qualche perplessità sulla “strana dinamica” che vede da una parte dei preventivi allarmanti, dove si parla spesso di disavanzi, di situazione finanziaria difficile ecc, insomma la condizione di un comune che non può assolutamente permettersi passi falsi, e poi , qualche mese dopo, dei consuntivi brillanti.

Secondo noi, questo clima di incertezza finanziaria inibisce la progettualità dell'esecutivo e lo rende diffidente nei confronti di qualsiasi spesa da lui non preventivata. E come esempi avevo ricordato le difficoltà incontrate dalla mozione che chiedeva l'acquisto di un palco per le manifestazioni che si svolgono nel nostro comune, quelle legate alla creazione di un parco giochi presso la scuola di Castione e l'introduzione del docente di educazione fisica.

Purtroppo, ad Arbedo-Castione si preferisce diminuire di qualche punto il moltiplicatore piuttosto che potenziare il nostro istituto scolastico introducendo finalmente la figura dell’esperto di educazione fisica.

Durante la sessione ci siamo poi battuti invano contro il messaggio che proponeva la pavimentazione in asfalto in via Cantone e in carrale delle Vallette in favore di una soluzione finalizzata a valorizzare questo nucleo con una copertura che prevedeva l’utilizzo misto di asfalto e ciottoli.

Il consiglio comunale ha poi accettato all’unanimità il messaggio accompagnante la richiesta di adesione del Comune al Consorzio casa per persone anziane di Riviera. Con questa decisione possiamo dire che nei prossimi anni gli anziani del nostro comune potranno avvalersi di una struttura adeguata alle loro esigenze.

Il 10 dicembre si è invece svolta la seconda seduta ordinaria, quella relativa ai preventivi. La seduta prevedeva un ordine del giorno molto nutrito.

I preventivi, che chiudono con un disavanzo di fr. 166.600.-, sono stati approvati all’unanimità.

Il nostro gruppo si è fortemente attivato per cercare di respingere il messaggio accompagnante la concessione per la distribuzione di gas naturale alla Metanard. Il risultato della votazione è stato molto “tirato” ed il messaggio è stato alla fine accettato per un solo voto.

Maggior fortuna abbiamo avuto nel respingere  2 messaggi davvero controversi:

quello riguardante l’acquisto di un fondo in zona industriale a Castione e quello relativo alla sistemazione della pista ciclabile presso il centro sportivo “Al Ponte”.

Tra i messaggi approvati vorrei qui ricordare quello relativo alla costituzione della Fondazione Mulino Erbetta e Casa Molinara, primo passo per la valorizzazione di uno dei beni storici più importanti che sorgono sul territorio comunale.

Infine voglio sottolineare il successo ottenuto da 2 nostre mozioni, una delle quali chiedeva al Comune di assumersi le tasse d’iscrizione ai corsi di formazione per i consiglieri comunali ed i municipali, mentre la seconda, intitolata “Promozione dell’efficienza energetica nell’edilizia privata”, chiedeva di favorire lo sviluppo di costruzioni o ristrutturazioni a basso fabbisogno energetico.

6. Rapporto del cassiere e dei revisori.
I due rapporti sono stati accettati all’unanimità dei presenti.
 
7. Nomine statutarie
Vengono proposti e accettati con un applauso:

Maurizio Macchi (presidente)
Paola Zufolo-Darani (vice presidente)
Rolando Bonomi (cassiere)
Mariangela Lafranchi (segretaria)
Membri di diritto:
Sergio Beti (Municipale)
Gabriele Del Don (Municipale)
Mirto Genini (capogruppo in CC)

Revisori dei conti:
Rezia Boggia
Mario Butzberger
8. Eventuali
Agli eventuali il neo presidente illustra e spiega il nuovo slogan per le elzioni del 20 aprile: INSIEME PER PROTEGGERVI
Proteggervi nel senso di mantenere quanto acquisito, ma anche essere propositivi nel quadriennio 2008 - 2012.

Il Presidente Cantonale Manuele Bertoli fa un breve intervento soffermandosi sulla politca cantonale in questo momento.

Non essendoci altri interventi, il presidente del giorno passa ai ringraziamenti e agli omaggi.
Si ringrazia Paola per i suoi otto anni di presidenza dove il partito ha avuto una grande crescita in percentuale e in seggi.
Viene offerto un omaggio a Manuele e Maurizio facendo loro gli auguri per le loro attività di presidenti.
Infine un grande applauso e un ringraziamento al Municipale Sergio Beti, che non siricandiderà alle prossime elezioni Comunali, per il suo lavoro all'interno del Municipio dove ha sempre agito con competenza e portato avanti un lavoro encomiabile nei dicasteri da lui diretti, in particolare dnell'azienda Acqua Potabile.
Gabriele chiude l’assemblea augurando a tutti una buona serata.
 
Alla cena, dopo l’assemblea, hanno presenziato una trentina di compagne, compagni e simpatizzanti.
 
 
Per la sezione la segretaria
 
MARIANGELA LAFRANCHI

Assemblea 2007

 
Assemblea del 13 gennaio al Ristorante Tenza a Castione
 
Presenze: all’assise erano presenti 25 tra compagne, compagni e simpatizzanti.
Per la direzione del partito era presente Pelin Kandemir-Bordoli.
 
1. Nomina del presidente del giorno
È stato chiamato a dirigere i lavori assembleari il compagno Eligio Zappa.
 
2. Nomina di due scrutatori
Alla conta delle eventuali votazioni sono stati proposti e accettati
Gabriele e Romana.
 
3. Relazione del presidente sezionale
Care compagne, cari compagni,
Un altro anno è passato. Un anno di intenso lavoro e ricco anche di soddisfazioni, anno in cui abbiamo dovuto e potuto lottare per farci conoscere. Penso che ormai sia chiaro a tutti che in consiglio comunale i socialisti ci sono. Riusciamo a profilarci sempre molto bene e fortemente. Prendiamo sempre la parola e non c'è messaggio in cui noi non abbiamo delle osservazioni da fare. Siamo sempre ben preparati.
Ora mi piacerebbe che il nostro gruppo riuscisse ad imporre un po' meglio le proprie rivendicazioni; a volte mi sembra che si lotti solo per migliorare quanto ci viene offerto senza essere propositivi o forti da imporre noi qualche argomento alla maggioranza!
La mia impressione è che dovremmo essere più duri e imporci maggiormente. Detto tra i denti, mi piacerebbe che i socialisti (secondo partito!) fossero al posto del sindaco, il quale sa tutto, padroneggia tutto, la fa da padrone -ma questo non ci interessa-e si arrabbia pure quando qualcuno osa contraddirlo!!
Ho però purtroppo anche la netta impressione che qualsiasi cosa sia portata avanti dai Socialisti, venga semplicemente boicottata. Comunque il partito deve perseguire la lotta per una maggior giustizia sociale, per una vera parità di diritti tra le persone, per un mondo dove ognuna e ognuno avranno un posto riconosciuto nella società e potranno contribuire con le proprie potenzialità allo sviluppo di tutte e tutti e, a livello comunale, parlando di strade, Piano regolatore,!' acqua e quant'altro, risulta difficile. Ma impossessarsi un poco, approfondire e spingere i nostri argomenti, dovrebbe aiutarci a raggiungere almeno una parte dei nostri obiettivi. E continueremo a perseverare e a discutere democraticamente, capire e far capire, ragionare e, magari, anche a cambiare idea. E qui penso soprattutto al nostro prossimo grande impegno: le aggregazioni. Motivo di grande discussione in cui sarebbe auspicabile la presenza di tutti alle nostre riunioni, per valutare ampiamente e con rispetto tutti i pro e i contro. Lavoro che sicuramente non sarà facile... vedremo
Non vorrei aggiungere altro anche per lasciar spazio ai compagni e agli eventuali, Vi ricordo l'aperitivo primaverile elettorale del 25 marzo al centro civico e il 1. maggio.
Ringrazio per l'impegno di tutti i consiglieri comunali, il lavoro svolto dai Municipali (nostri), comitato, cassiere, segretaria, revisori, e... insomma tutti quanti.
 
4. Relazione dei Municipali
Assente scusato (malattia) Sergio Beti.
Relazione del Municipale Gabriele Del Don
 
a)Ambiente all’interno dell’esecutivo
Come già accennato nell’assemblea del 2005 l’ambiente all’interno dell’esecutivo si sta sempre più sgretolando.
Tutti i Municipali e il segretario sono stati messi sotto inchiesta dal signor sindaco per presunta violazione dell’art. 104 della LOC.
Presumo che non si sia per le presunte fughe di notizie al nostro interno,ma sia più un malessere del signor Sindaco di trovarsi spesso e volentieri in minoranza quando vi sono delle decisioni da prendere.
Un malessere che noi di minoranza abbiamo imparato a gestire, mentre uno come lui che ha sempre fatto uso, per decidere, della maggioranza gli crea quell’attimo di frustrazione che noi non tocca più.
 
b)Casa anziani
Per quanto riguarda la casa anziani della Riviera siamo in fase molto avanzata, dopo la pubblicazione del progetto di costruzione, che non ha avuto opposizione, si è entrati nella fase di appalto e durante l’anno il Consiglio Comunale sarà chiamato a votare il credito di acquisto della quota a parte della struttura e lo statuto di adesione al Consorzio.
Nel 2008 è previsto il termine di ampliamento della casa e di conseguenza le prime entrate nella casa degli anziani di Arbedo-Castione.
 
c)Aggregazioni
Per quanto riguarda l’aggregazione della corona Nord della città di Bellinzona bisogna dire che la prima parte dello studio sta per essere completato, e che vi sarà un comunicato stampa al termine di questa prima fase.
Su questo punto non mi posso dilungare perché è uno dei punti dell’inchiesta amministrativa avviata dal signor Sindaco.
Ci tengo comunque a precisare ai compagni che la maggioranza dei municipali, compresi il sottoscritto e Sergio, hanno aderito allo studio e che nessuno dei municipali di questa maggioranza ha detto no ad una eventuale aggregazione.
Ci siamo solo riservati di valutare lo studio per prendere una eventuale posizione a favore o contraria e per sapere cosa dire ai cittadini quando ci sarà la votazione popolare.
A quel momento ognuno potrà scegliere liberamente le proprie opinioni e sciogliere eventuali dubbi.
 
Ho toccato solo questi punti perché sono quelli che solitamente vengono richiesti durante l’assemblea, sono comunque pronto a rispondere a vostri eventuali altri interrogativi.
Auguro a tutti di trascorrere una gradevole serata e che il 1° aprile ci sia qualcosa da festeggiare in casa SOCIALISTA.
 
5. Relazione del capogruppo in consiglio comunale.
Doppia relazione, per la prima parte dell’anno la capogruppo Rezia Boggia.
Rapporto Consiglio comunale del 02 05.2006 - Consuntivi 2005
Presidente PS del CC uscente: Rolando Bonomi
Tracciato bilancio positivo sulla sua carica
Raccontato la sua esperienza durante un intervento che ha fatto in un consiglio comunale in Brasile.
Accenno al fìsco gate - Fallimento dell'ideologia liberista e trionfo del socialismo in molti paesi dell'America Latina e dell'Europa: riequilibrio dello stato sociale. Citato Kofi Anan e
Bertinotti.
Entrata in materia sui consuntivi 2005: Rezia Boggia
Avanzo d'esercizio di ca. 340'000.-
Critica su investimenti non prioritari (piazza delta Chiesa) sospeso con un ricorso
Invito al Municipio ad investire su opere di maggior interesse e con interventi sociali mirati
Si è chiesto maggiore attenzione sull'esecuzione delle future opere per evitare sorpassi e tenendo informato il CC
Espresso soddisfazione per i conti presentati e quindi possibilità d'acquistare il palco
Consorzio Casa anziani Claro
Partecipazione alle spese per l'ampliamento
Entrare nel Consorzio è la miglior soluzione
Fallita la collaborazione con Bellinzona per la nuova CPA
Non concessione finanziamento per una nostra CPA da parte del DSS
Rinnovo concessione privativa per la distribuzione energia elettrica AMB
Dal 1.1.2008 al 31.12.2016
Accordo più interessante per gli utenti i privati beneficeranno di uno sconto del 2%, mentre che per le aziende sarà del 3%
Acquisto palco
Dibattito accesso sul principio
Costo di. ca 10'000: irrisorio e utile per le associazioni
Giorgio Lucchini, 1° firmatario della mozione presentata da Pasquale durante il 1° CC della legislatura, ne ha difeso l'acquisto, addirittura chiedendo il voto segreto, in gioco c'era l'ordine di scuderia del PRLT di non sostenere la proposta. Si è votato per alzata di mano e per un soffio, 11 favorevoli, 10 contrari e 3 astenuti si è deciso l'acquisto,
Per me, da quando sono in CC, è stata la prima volta che una proposta socialista è passata anche con alcuni voti dei liberali
Naturalizzazioni
Nota: il voto è segreto e il risultato cambia a dipendenza del cognome. Infatti, ci sono
sempre dai 7 / 8 contrari quando il cognome finisce in IC o in UK, mentre che si abbassa a
3/4 Quando ci sono dei cittadini italiani o comunque provenienti dall'UE
 
Per la seconda parte dell’anno ha preso la parola il capogruppo Mirto Genini
Innanzitutto vorrei ringraziare tutti i compagni per il lavoro svolto.
Ancora una volta possiamo dire senza paura di smentita che il gruppo socialista si è distinto nelle due sedute di CC per vivacità e competenza su tutti i dossier trattati.
Un ringraziamento va anche ai nostri due municipali per la loro disponibilità.
 
Rapporto Consiglio Comunale del 11.12.2006 - Preventivi 2007
La seduta di questo CC sarà ricordata per una delle più lunghe della storia del comune, a questo proposito penso che sarebbe necessario rivedere il regolamento comunale per fissare un limite alle sedute.
Il gruppo socialista ha approvato i conti preventivi 2007che chiudono con un disavanzo di 350'000 franchi, sopportabili visto le finanze sane.
Nel mio intervento di entrata in materia ho, però, voluto evidenziare che anche per i prossimi anni sono previsti disavanzi e quindi, anche il comune per far fronte ai suoi importanti compiti, non è da escludere un aumento del moltiplicatore. (95%)
Tra i messaggi più importanti affrontati nella serata voglio segnalare, in particolare, quello relativo alla moderazione del traffico ad Arbedo-Castione, la ristrutturazione della palestra di Arbedo,la sistemazione di via Cantonale, l’approvazione del nuovo statuto del consorzio smaltimento rifiuti che introduce la tassa sul sacco in tutti i comuni a nord di Bellinzona e la sostituzione della condotta in Valle di Arbedo, con recupero energetico grazie all’installazione di una microcentrale presso il serbatoio Croce.
Alla fine della seduta c’è stata una discussione abbastanza caotica sul tema delle aggregazioni ed è stata approvata una risoluzione di condanna del progetto Ymago.
 
Tutte le relazioni sono state accettate all’unanimità.
 
6. Rapporto del cassiere e dei revisori.
I due rapporti sono stati accettati all’unanimità dei presenti.
 
7. Nomine statutarie
Non abbiamo ricevuto nessuna dimissione. Sappiate che comunque secondo gli statuti, il mio mandato volge al termine. Dobbiamo pertanto trovare qualcuno che possa prendere il mio posto. Comunque è solo un posto non annunciatevi tutti insieme per favore.... Rimarrò a disposizione finché non si troverà qualcuno disponibile, ma chiedo a tutti di aiutarmi nella ricerca, (non è molto impegnativo quello che faccio.....)
Il Comitato e i revisori vengono riconfermati in blocco all’unanimità.
Prima di passare agli eventuali desidero ringraziare tutti, ma proprio tutti per il lavoro svolto dentro e fuori la Cosa Pubblica.
 
8. Eventuali
Agli eventuali si discute brevemente del palco acquistato dal comune, che verrà fatto pagare alle società e in particolare ai partiti politici. (ca. 280 franchi alle società e 1000 franchi ai partiti politici e a chi lo richiederà fuori comune)
 
Altro punto discusso il Consiglio Comunale più lungo del secolo, si chiederà la possibilità in futuro di sdoppiarlo o di farne alcuni straordinari.
 
Il presidente del giorno chiede delucidazioni sul 30 km/h, e ci tiene a precisare che a lui non piacciono le imposizioni.
Paola chiude l’assemblea rinnovando gli  auguri a tutti di un felice e sereno 2007. Buona serata....
 
Alla cena, dopo l’assemblea, hanno presenziato una cinquantina di compagne, compagni e simpatizzanti.
 
 
Per la sezione la segretaria
 
MARIANGELA LAFRANCHI