Interpellanza discarica San Paolo di Rolando Bonomi

INTERPELLANZA "Area rifiuti di San Paolo"

Lodevole Municipio,
passeggiando saltuariamente sulla strada che costeggia l’area per la separazione ecologica dei rifiuti in San Paolo, di domenica e anche altri giorni settimanali di chiusura della discarica stessa, ho visto diverse persone (sole o in gruppo) entrare nei vari contenitori del ferro o degli ingombranti per cercare e prendere dei materiali che loro interessa, tra queste persone ho  potuto notare anche dei ragazzi minorenni, mi sono posto alcuni interrogativi, che giro al lodevole Municipio:

1.   chi è responsabile nel caso che qualcuno di queste persone o ragazzi si facesse male?       Il nostro Comune è assicurato nel caso fosse ritenuto responsabile ?

2.   il personale addetto alla discarica, non si è mai accorto di trovare al suo ritorno materiali spostati malamente o addirittura fuori dei cassoni ?

Penso che il Lodevole Municipio dovrebbe prendere degli accorgimenti per tentar di porre rimedio o regolare la situazione, come ad esempio:

·         Non v’è nessun cartello che ne vieta l’accesso fuori degli orari di apertura.

·         Non v’è nessuna recinzione e ne cancello con chiave.

·         All’ acquisto di nuovi contenitori sarà il caso di prevedere solo cassoni chiusi anche sopra.

Spero di poter contribuire, con questo mio atto, al buon funzionamento del nostro Comune e auguro a tutti una buona fine estate.

 

Con distinti saluti                                                                             Arbedo, 13 agosto 2009

 

Rolando Bonomi

Consigliere Comunale

 

rolando.bonomi@bluewin.ch

Mozione per l'introduzione del docente di Educazione Fisica, primo firmatario Massimo (Mimmo) Balestra

Gentile Signora Presidente,

Gentili Signore e Signori Consiglieri,

i sottoscritti, Consiglieri Comunali, avvalendosi della facoltà concessa dall'Art.67 della LOC, inoltrano la seguente

 

MOZIONE

 

L’orario scolastico stabilisce per ogni classe tre unità didattiche (UD) settimanali di educazione fisica di 45 minuti l’una.

L'art. 32 cpv. 4 della Legge sulla scuola dell’infanzia e sulla scuola elementare del 7 febbraio 1996 riserva esplicitamente il diritto per i Municipi di assumere docenti con preparazione specifica per l’insegnamento dell’educazione fisica.

Nell’anno scolastico 2008/2009 nel nostro Comune ci sono 10 classi di SE per un totale di 30 UD settimanali dedicate alle attività “ginniche”.

 

Punti a favore del docente specialista

 

In considerazione che l’insegnamento di questa attività non è solamente il far giocare o utilizzare qualche attrezzo, ma si completa nella conoscenza e padronanza del proprio corpo, del saperlo gestire, nella relazione con l’altro attraverso la corporeità, nel giocare con e nel giocare contro, ci si rende conto della complessità della materia insegnata.

Il docente di educazione fisica, rispetto al docente generalista, può incidere molto di più sugli allievi a livello di apprendimento, in particolare per quanto riguarda gli aspetti sociomotori e psicomotori, stimolando così in maniera continua e mirata le varie dimensioni: biologica, affettiva, cognitiva, espressiva e coordinativa.

Ne consegue una maggior consapevolezza da parte dell’allievo dell’uso del proprio corpo e della propria mente. In poche parole l’educazione fisica di oggi non è più la ginnastica di ieri, in cui era prevalente l’ uso del corpo esclusivamente dal collo in giù.

Inoltre il docente specialista sarebbe indubbiamente un punto di riferimento e una risorsa in più per le varie attività proposte dall’Istituto Scolastico (scuola montana, uscite sugli sci, pattinaggio).

 

L’introduzione di questo docente porterebbe dunque ad un miglioramento nella qualità dell’insegnamento dell’educazione fisica e, di conseguenza, ad un miglioramento del benessere dei ragazzi del nostro Comune.

Ciò potrebbe avvenire con una spesa senz’altro sopportabile e valutabile, compresa di oneri, in circa 70'000.00 franchi.

 

Infatti nella sede di SE del nostro Comune alcuni docenti hanno la dispensa dall’ insegnamento di educazione fisica e i ragazzi sono seguiti da un professionista in materia, il Comune per queste UD riceve un sussidio dallo Stato, che continuerebbe comunque a riceverlo.

 

In considerazione di quanto esposto sopra, chiediamo l’assunzione di un docente specialista di educazione fisica per il nostro Istituto Scolastico comunale.

 

Massimo “Mimo” Belestra
firmata da 17 Consiglieri Comunali, demandata alla Commissione della Gestione.

Interpellanza Termografia sul territorio di Livio Cortesi

Signor sindaco, gentile signora, signori municipali,

avvalendomi della facoltà concessami dall’art. 66 LOC, inoltro al Municipio la seguente

 

INTERPELLANZA

Termografia (fotografia ai raggi infrarossi che rende visibili le fughe di calore degli stabili)

 

La termografia ad infrarossi viene utilizzata per individuare DISPERSIONI di calore e ponti termici dagli edifici, allo scopo di diminuire le spese di RISCALDAMENTO ed aumentare il comfort abitativo.

 

Proprio per questo motivo le case di nuova generazione sono progettate in modo da contenere il più possibile il calore all'interno. Per le case costruite in passato, quando il problema energetico era soltanto una minaccia lontana, l'unico mezzo per ridurre le fughe di calore consiste nel rivestire esternamente tutte le pareti laterali e il sotto tetto con lastre di materiale termo-isolante.

 

Considerati gli ottimi risultati che tale procedura permette di ottenere, la sua adozione dovrebbe essere promossa anche per mezzo di azioni di sensibilizzazione da parte dell'ente pubblico.

La termografia applicata in questo campo, pur essendo uno strumento diagnostico molto efficace, non è ancora molto in uso tra i singoli proprietari a causa del suo costo elevato. Costo che dovrebbe però scendere di parecchio se il committente, anziché essere un singolo privato, è una collettività.

 

A tale scopo, si chiede al Municipio, sull'esempio di quanto è stato fatto nella città di Neuchâtel, se ritiene opportuno prendere in considerazione la possibilità di commissionare a una ditta specializzata una termografia aerea di tutto l'abitato da mettere poi a disposizione dei singoli proprietari interessati, ad un prezzo equo, per la parte che concerne il loro stabile.

In rappresentanza del gruppo socialista

Il consigliere comunale Livio Cortesi

Castione, il 10 maggio 2009

Nuova interpellanza Bonomi sulle fermate Bus

il 30 luglio 2007 inoltravo l’ INTERPELLANZA “MANUTENZIONE PENSILINE ATTESA BUS”, alla quale il signor Sindaco del 2007 Renzo Bollini a nome del Municipio, rispondeva dandomi ragione del pessimo stato delle pensiline e che il Municipio si era già chinato sul problema, ed a giorni si sarebbe posato una cabina d’attesa di nuova concessione, che avrebbe adempito al proprio compito, rendendo al minimo le possibilità di danneggiamento da parte di vandali. Inoltre si poteva intuire che il PTB non sarebbe entrato in vigore in brevi tempi. Effettivamente la cabina di prova è stata messa e devo dire con ottimi risultati, e ringrazio il signor Bollini per aver mantenuto la parola, ora si dovrebbe pensare a continuare la sostituzione di quelle esistenti che sono in condizioni pietose.

Nell’ ultimo Consiglio Comunale 2008 il Consigliere Massimo Pisani faceva un’interrogazione verbale chiedendo praticamente la stessa cosa che io avevo chiesto  nella mia interrogazione del 2007 e la risposta del signor Sindaco attuale Luigi Decarli, seppur ammettendo la pessima situazione, accennava a una spesa troppo elevata e che si dovrebbe aspettare tempi migliori. Difatti nel preventivo 2009 non è stato inserito nessuna spesa relativa. Auspico che si possa procedere a tappe, anche senza fretta, dando la priorità, secondo il vostro criterio.

Pertanto chiedo al Municipio se ha previsto un piano di lavoro o se intende farlo, cercando di mantenere quanto promesso nel 2007.  Allego ancora le foto del 30 luglio 2007 della pensilina del Viale Moesa dato che si trova, oggi 2009,  ancora nel medesimo stato.

Ringrazio per l'attenzione e saluto cordialmente.

Arbedo, 02 marzo 2009

Rolando Bonomi

Consigliere Comunale

rolando.bonomi@bluewin.ch